L’Olanda e la valle del Reno

Durata

7 giorni

Periodo

Agosto

Partenza

20240825

Servizi inclusi/esclusi

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo. Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos qui ratione voluptatem sequi nesciunt.

Itinerario

Ritrovo dei signori partecipanti al punto di partenza rilasciato all’iscrizione e incontro con l’accompagnatore CAM per muoverci in direzione Germania per raggiungere l’Alta Baviera e fermarci a Füssen, un piccolo paese dominato dall’Hohes schloss, un palazzo tardogotico che e punteggiato da deliziose casette ed edifici storici, incastonato tra alte montagne, colline e laghi. Il centro è un dedalo di viuzze, con negozietti, ristorantini e gli immancabili beer garden, le tradizionali birrerie all’aperto. Ci fermiamo per il pranzo libero prima di riaccomodarci in bus e portarci verso Karlsruhe. Qui, alla porta d’ingresso alla Foresta Nera, ci fermiamo per la cena e il pernottamento nel nostro hotel.

Dopo la prima colazione in hotel, raggiungiamo l’insediamento celtico di Bingen am Rhein, attraente cittadina traboccante di fiori, patria di santa Hildegard, profetessa, guaritrice, erborista, naturalista, cosmologa, gemmologa, filosofa, artista, poetessa, drammaturga, musicista, linguista, consigliera politica e figura di riferimento della lunga storia dell’emancipazione femminile. Dominata dal suo castello, è piacevole scoprire Bingen passeggiando sulle strade la cui disposizione conserva ancora tracce della colonizzazione romana, prima di spostarci a Boppard, una delle località più suggestive del Reno Romantico, per il pranzo in ristorante, e a Coblenza, nel celeberrimo Deutsches Eck, l’angolo dove confluiscono i tortuosi corsi del Reno e della Mosella. La città vecchia è pittoresca e affascinante: passeggiando con la nostra guida lungo le stradine intorno alla chiesa di Nostra Signora, scopriamo le antiche case a graticcio tra la Florinskirche, la Liebfrauenkirche e la basilica di Sankt Kastor, l’edificio di culto più antico della città. In Willi-Hörter-Platz si trova la Schängelbrunnen, una fontana circondata dagli edifici rinascimentali e barocchi del complesso dei Gesuiti. La fontana, ormai simbolo di Coblenza, raffigura un ragazzo burlone che sputa a intervalli più o meno regolari su noi poveri passanti inconsapevoli! Dall’altra parte del fiume, in alto sulla collina, ammiriamo nel panorama la fortezza di Ehrenbreitstein prima di muoverci verso Colonia, dove ci fermiamo per la cena e il pernottamento.

Dopo la prima colazione in hotel, ci spostiamo a Colonia, splendida città del Reno, dove convivono elementi tradizionali e moderni che la rendono un effervescente centro culturale. Il duomo di Colonia è il monumento più visitato della Germania, anche perché famosa meta di pellegrinaggio, custodendo le reliquie dei Re Magi. Oltre all’antico reliquiario dorato, ammiriamo con la nostra guida le meravigliose le vetrate colorate del XVI secolo prima di spostarci sul ponte Hohenzollern, travolto dalla moda dei lucchetti degli innamorati. Rheinauhafen, l’antico quartiere del porto, oggi riqualificato, riconoscibile per gli edifici moderni che hanno le sembianze delle gru che si usavano in passato. Da Colonia ci muoviamo ad Aquisgrana, per fermarci per il pranzo in ristorante e per scoprire la città scelta da Carlo Magno come capitale del Sacro Romano Impero. Tutto qui sembra rimandare a un passato fatto di imperatori, re, incoronazioni solenni, residenze e palazzi. E se in ogni dettaglio la città ci riporta a cavallo tra l’VIII e il IX secolo, non possiamo trascurare il suo spirito moderno e cosmopolita. La visita ad Aquisgrana ruota senza dubbio interno al Marienkaiserdom, la cattedrale nota per la sfarzosità delle decorazioni al suo interno e scrigno di tesori antichi unici come il trono di marmo di Carlo Magno, il reliquiario contenente le sue spoglie e il lampadario in rame voluto da Federico Barbarossa. L’ultimo transfer ci porta infine a valicare il confine neerlandese-tedesco, per giungere così ad Amsterdam.

‘Dio creò la terra, ma gli olandesi crearono i Paesi Bassi’, non si tratta solamente di un antico proverbio ma della realtà poiché gran parte del territorio di questo paese è strappato al mare grazie alle opere dell’uomo, come la diga Afsluitdijkè, che visitiamo con una guida per comprendere la genesi e la realizzazione di un’opera ciclopica lunga 32 km e larga 90 m che ha impegnato le forze di 6.000 uomini. Dopo la sosta al villaggio e al porto peschereccio di Volendam per il pranzo in ristorante, scopriamo la capitale neerlandese. Visitare Amsterdam è seguire il corso dei canali attraversando i suoi quartieri più belli, un ponte dopo l’altro. È sbirciare nelle case un po’ storte e senza tende alle finestre, per provare a conoscere meglio i suoi abitanti. È la delicatezza di un bulbo di tulipano su una bancarella e l’aria festosa di un paio di zoccoli. È immergersi nell’atmosfera vivace, brulicante delle strade dove i ciclisti hanno sempre la precedenza, dove i riflessi delle house-boats ormeggiate ricamano le acque degli innumerevoli canali. D’obbligo un passaggio per piazza Dam, palcoscenico degli artisti di strada e importante salotto urbano dove si affacciano negozi di souvenirs e ristoranti che accompagnano pranzi e cene con fiumi di birra. Tra gli edifici più riconoscibili, la Nieuwe kerk e il Koninklijk paleis, vale a dire la chiesa Nuova e il palazzo Reale, oltre all’obelisco dedicato ai caduti della Seconda guerra mondiale. Imperdibile è il Bloemenmarkt, il più grande mercato di fiori galleggiante d’Europa. Un aspetto interessante di Amsterdam è che, nonostante si trovi attualmente al di sotto del livello del mar del Nord, mantenga una posizione elevata rispetto all’acqua grazie al suo caratteristico sistema di pali di legno che la supportano. Purtroppo, le fondamenta degli edifici sono danneggiate dal suolo paludoso sottostante, che nel corso degli anni ha portato a diversi cedimenti di scale e all’inclinazione caratteristica degli edifici. Una tipica casa del centro poggia su circa 10 pali, mentre sono oltre 13.500 i pali in legno che supportano il palazzo Reale! Appuntamento immancabile è con il waffle al cioccolato che profuma dai tanti golosissimi furgoncini di street food. Caratteristico e pittoresco quartiere della città è il discusso De Wallen, un intricato dedalo di stradine, non particolarmente illuminate, in cui la trasgressione viene non solo tollerata ma esaltata. Pesanti tende in velluto scuro e calde luci rosse fanno da sfondo a ragazze in abiti succinti che ammiccano in vetrina. E biancastre nuvolette di fumo aleggiano nei coffee shop… ad Amsterdam il sesso a pagamento e le droghe leggere sono regolamentati. In tempo utile, rientro in hotel per cena e pernottamento.

Dopo la prima colazione, ci concediamo un po’ di tempo libero per una passeggiata, magari lungo le vie del Jordaan, il quartiere dove si respira un’affascinante atmosfera bohémienne ispirata dalle case che si specchiano nei canali, dalle botteghe di antiquariato, dalle gallerie d’arte e da un continuo via vai di studenti e artisti: un quartiere alla moda, vagamente hippie, in cui visse anche Rembrandt e dove si trova la casa di Anne Frank, celata dietro un evocativo portone scuro. Partiamo quindi per Norimberga, fermandoci lungo il percorso per il pranzo e raggiungendola in serata, cuore economico e culturale della Franconia, dove guadagniamo il nostro hotel per la cena e il pernottamento.

Norimberga ha un centro storico particolarmente caratteristico per la sua capacità di far convivere antico e moderno, in un’armonia unica e inconsueta. Lo visitiamo dopo la prima colazione per scoprire la città nota per la città del processo, dove un tribunale militare internazionale giudica i crimini dei gerarchi nazisti. Passeggiamo con la guida lungo i suoi caratteristici acciottolati, tra le meravigliose chiese gotiche e altri bellissimi edifici storici, tra cui spiccano la casa di Albrecht Dürer, massimo esponente della pittura tedesca rinascimentale, Sankt Sebalduskirche, Sankt Lorenzkirch, la fontana della piazza del mercato e la Tiergartner tor, la porta che dà accesso al quartiere più pittoresco e atmosferico della città. Dopo il pranzo in ristorante, ci prendiamo del tempo libero per lo shopping e ci muoviamo verso la regione della Svevia per fermarci ad Augusta e guadagniare il nostro hotel, per la cena e il pernottamento.

Dopo la prima colazione, eccoci tra le vie di Augusta, capoluogo della Svevia, fin dall’antichità sede vescovile e luogo dove viene definito lo status religioso della Germania dopo la riforma protestante. I monumenti principali, che scopriamo con la guida, sono la basilica dei Santi Ulrico e Afra, alto esempio di architettura gotica, il palazzo Schaezler nella centralissima Maximilianstraße, e la sinagoga. La Fuggerei è invece il più antico complesso di case popolari del mondo, composto da 8 vicoli, 67 case, 140 appartamenti e una chiesa, circondati da mura interrotte da porte un tempo sorvegliate. Il quartiere viene costruito nel ‘500 per gli artigiani e i lavoratori impoveriti di Augusta. L’affitto per un appartamento nella Fuggerei ammonta all’epoca a 1 fiorino all’anno ed è rimasto uguale fino a oggi: attualmente è di 0,88€ annui, esattamente il valore che oggi avrebbe un fiorino. Dalla tedesca Augusta ci spostiamo in Austria, a Innsbruck, pittoresco copoluogo del Tirolo, dove ci fermiamo per il pranzo libero e per una passeggiata all’ombra del celebre Tettuccio d’Oro prima del rientro in bus ai nostri luoghi di destinazione.

Galleria fotografica

    Scopri le nostre soluzioni di viaggio

    Possiamo suggerirti una meta?

    Agenzia Viaggi Le CRì
    Viaggia ... sogna ... vivi

    DOVE SIAMO

    Via Romea, 58

    Legnaro (PD), IT

    E-MAIL

    info@lecri.it

    TELEFONO

    +39 049 6482275

    Best Travel Theme

    Elementor Demos

    With Love Travel WordPress Theme you will have everything you need to create a memorable online presence. Start create your dream travel site today.